...opinioni sui film...libri...musica e...non solo!

martedì 10 maggio 2016

La Bambina e il Sognatore...romanzo delicato, scandito dalla quotidianità della provincia italiana




Un romanzo delicato, scandito dalla quotidianità della provincia italiana
Ci sono sogni capaci di metterci a nudo.
Sono schegge impazzite che ci svelano una realtà a cui è impossibile sottrarsi.
Lo capisce appena apre gli occhi, il maestro Nani Sapienza: la bambina che lo ha visitato nel sonno non gli è apparsa per caso.

Camminava nella nebbia con un'andatura da papera, come la sua Martina.
Poi si è girata a mostrargli il viso ed è svanita, un cappottino rosso inghiottito da un vortice di uccelli bianchi.
Ma non era, ne è certo, sua figlia, portata via anni prima da una malattia crudele e oggi ferita ancora viva sulla sua pelle di padre.
E quando quella mattina la radio annuncia la scomparsa della piccola Lucia, uscita di casa con un cappotto rosso e mai più rientrata, Nani si convince di aver visto in sogno proprio lei.
Le coincidenze non esistono, e in un attimo si fanno prova, indizio.
È così che Nani contagia l'intera cittadina di S., immobile provincia italiana, con la sua ossessione per Lucia.

E per primi i suoi alunni, una quarta elementare mai sazia dei racconti meravigliosi del maestro: è con la seduzione delle storie, motore del suo insegnamento, che accende la fantasia dei ragazzi e li porta a ragionare come e meglio dei grandi. Perché Nani sa essere insieme maestro e padre, e la ricerca di Lucia diventa presto una ricerca di se, che lo costringerà a ridisegnare i confini di un passato incapace di lasciarsi dimenticare.


DELLO STESSO AUTORE





Nessun commento:

Related Posts Plugin for WordPress, Blogger...

Translate