...opinioni sui film...libri...musica e...non solo!

lunedì 25 aprile 2016

25 Aprile...Festa Della Liberazione!



Il 25 aprile si celebra l’anniversario della liberazione d’Italia dalla occupazione dall’esercito tedesco e dal governo fascista avuta luogo nel 1945. E' quindi doveroso dedicare una pagina a questa ricorrenza perché ha segnato una svolta importante per il nostro paese.

Dopo la liberazione d’Italia dai nazifascisti i i gruppi politici della Resistenza hanno ricostruito il nuovo stato italiano. Un nuovo stato basato sulla democrazia e sul rispetto delle libertà. Questa era l’idea in origine dello Stato italiano.

Ogni anno in svariate città italiane vengono organizzati cortei e manifestazioni per festeggiare e ricordare la festa della liberazione. Torino e Milano furono liberate il 25 aprile del 1945: questa data è stata assunta quale giornata simbolica della liberazione dell'Italia intera dal regime fascista e, denominata appunto Festa della Liberazione che viene commemorata ogni anno in tutte le città d'Italia.

Le truppe alleate giunsero nelle principali città liberate poi nei giorni seguenti. La liberazione di alcune città, inclusi svariati centri industriali di importanza davvero strategica, prima dell'arrivo degli alleati permise l'avanzata di questi in maniera più rapida e molto meno onerosa in termini di vite e rifornimenti. In vari casi avvennero drammatici combattimenti in strada; i sopravvissuti dell'esercito tedesco e gli irriducibili fascisti della Repubblica Sociale Italiana sparavano nascosti in vari edifici o appostati su tetti o campanili contro partigiani e civili. Tra le due fazioni avvennero vere e proprie battaglie (come a Firenze nel settembre 1944), ma di solito la loro resistenza si ridusse a una disorganizzata guerriglia, per esempio a Piacenza e a Parma.

La notte del 26 aprile 1945 Benito Mussolini, insieme ai suoi gerarchi risiede aGrandola ed Uniti all'interno dell' hotel Miravalle nella frazione di Cardano.

Il 27 aprile del 1945 Mussolini, indossando l'uniforme di un soldato tedesco, venne catturato a Dongo, in prossimità del confine Svizzero, mentre tentava l'espatrio insieme all'amante Claretta Petacci. Riconosciuto dai partigiani, venne imprigionato e giustiziato il 28 aprile a Giulino di Mezzegra e successivamente il suo cadavere esposto a testa in giù, accanto a quelli della Petacci e di altri gerarchi, in piazzale Loreto a Milano.

Il 25 aprile è la Festa della Liberazione: ricordiamoci che uomini e donne di tutte le età sono morti allora, per garantirci i diritti democratici dei quali oggi godiamo. Grazie a loro.


di Paola Marrone



Per non dimenticare quei giorni tragici, sanguinari ma straordinari che chiusero l’epoca fascista e la Seconda Guerra Mondiale, sono state scritte pagine e pagine di saggi, memorie, romanzi. Eccone alcuni cartacei e digitali, che raccontano gli eroismi, la Resistenza e la lotta partigiana, ma anche il sangue versato e le stragi di una guerra civile combattuta in nome della libertà




Cazzullo1 La Liberazione in 10 libri


La mia anima è ovunque tu sia, 
di Aldo Cazzullo (Mondadori) Libro eBook

Una trama complessa, una storia partigiana che arriva fino ai nostri giorni e che delinea le contraddizioni italiane. Cazzullo s’ispira e omaggia Fenoglio nel delineare la figura dello scrittore protagonista Amilcare Braida. Amilcare era infatti il nome del padre di Fenoglio, Braida è il protagonista de La Malora. E c’è anche il protagonista de Il partigiano Johnny.


tina

Una partigiana di nome Tina
di Anselmo Roveda


Una donna, il coraggio e la libert . Questo libro   dedicato a tutti i partigiani italiani e in special modo a Tina Anselmi, eroica staffetta durante la lotta di liberazione dal fascismo. Raccontare ai pi  piccoli con semplicit  e passione di vicende dolorose e eroiche come quella narrata nel libro   indispensabile per continuare ad amare principi irrinunciabili come democrazia e libertà .


Partigiani1 La Liberazione in 10 libri

Partigiani della montagna,
di Giorgio Bocca (Feltrinelli) Libro - eBook

“È bene che si sappia cosa sia stata la Resistenza: non il mito di cui parlano i revisionisti, ma la rivelazione di ciò che un popolo può fare quando prende il destino del paese nelle sua mani”. Nel libro che Bocca ha scritto nel 1945 c’è già l’analisi sottile del futuro giornalista che racconta vicende storiche in diretta, vivendole in prima persona.


Soriga2 La Liberazione in 10 libri


Dove finisce Roma
di Paola Soriga (Einaudi) Libro



Il racconto degli ultimi giorni della resistenza a Roma, della fine della guerra e delle illusioni d’amore di Ida, arrivata dalla Sardegna nella capitale nel 1938 e entrata nella resistenza perché “l’antifascismo è per natura”. Un esordio, quello della Soriga, che lascia il segno.





 Puoi trovare qui una lista di titoli molto più approfondita.
 Buona lettura, e buon 25 aprile.








1 commento:

zloris ha detto...

....un passaggio per un saluto friulano.... W la Libertà ...

Related Posts Plugin for WordPress, Blogger...

Translate